Your browser does not support Javascript

Languages

user_bar_menu

Progetto EnergyCity

 

A proposito del progetto
 
Una delle maggiori sfide affrontata dai paesi della Comunità Europea è la riduzione delle emissioni di CO2responsabili dei cambiamenti climatici, ed in particolare nelle città, dove si concentra l´80% degli edifici che contribuiscono con il 75% al totale delle emissioni. Agire sulla loro efficienza  porterebbe dunque ad un abbattimento importante delle emissioni di CO2.
 
L'obiettivo di EnergyCity è quello di ridurre i consumi di energia e le emissioni di CO2 nelle città dell'Europa centrale. EnergyCity intende sopperire alla mancanza di un metodo di  facile intuizione  per misurare e visualizzare le emissioni di CO2 nelle aree urbane e successivamente analizzare l'efficienza energetica degli edifici  valutando le possibili misure da applicare per ridurre la produzione di anidride carbonica.
 
Il nostro consorzio è composto da esperti provenienti da diverse istituzioni dell'Europa centrale. Un insieme di dati digitali, aerei, terrestri e satellitari sarà raccolto in sette città dell´Europa centrale (Budapest, Praga, Monaco, Bologna, Treviso, Ludwigsburg e Velenje).
 
Determinate zone di ciascuna delle sette città verranno sorvolate allo scopo di ottenere immagini termiche attraverso l´utilizzo di una camera montata  su un aereo opportunamente modificato per l'installazione degli strumenti. Queste immagini indicheranno la dispersione di calore proveniente dagli edifici e da elementi posti sopra e sotto la superficie terrestre.
 
Verrà infine sviluppato un sistema attraverso il quale sarà possibile visualizzare e valutare le potenzialità delle diverse soluzioni ottenibili attraverso l'utilizzo delle energie rinnovabili nelle sette città del progetto. Attraverso queste azioni pilota verranno dunque attuate campagne di sensibilizzazione nell'ambito del risparmio energetico e verranno  forniti gli strumenti per la mappatura delle dispersioni di CO2.
 
Stato delle acquisizioni
 
Nel mese di febbraio 2011, dopo alcuni voli test a Trieste (Italia), l’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale ha iniziato le acquisizioni delle immagini termiche per il progetto EnergyCity.
 
L’altezza di volo è stata impostata a circa 800 metri in modo da ottenere un pixel a terra di circa 0.50 metri.
 
La prima città ad essere sorvolata è stata Bologna (Italia). L’area prevista non è stata tuttavia rilevata in tutta la sua estensione in quanto la zona è soggetta ad un intenso traffico aereo che ha interferito con l’acquisizione. In base a questo problema è stato richiesto al Comune di Bologna di modificare il perimetro dell’area da acquisire, con l’intento di ripetere a breve il volo.
 
La città di Treviso è stata sorvolata il 19 di Febbraio; in questo caso non vi sono stati ostacoli e la zona prevista è stata acquisita completamente.
 
Nel mese di marzo sono state sorvolate Velenje (Slovenia), nuovamente Bologna e Monaco di Baviera (Germania); l’acquisizione proseguirà nell'inverno prossimo nelle rimanenti città.
 
Dopo la raccolta e l’analisi verrà creato uno strumento interattivo con interfaccia simile a quella di Google Maps attraverso il quale si potranno visualizzare i risultati.