Your browser does not support Javascript

Languages

user_bar_menu

Nave da ricerca Laura Bassi

La N/R Laura Bassi è l’unica nave da ricerca oceanica di proprietà di un istituto pubblico in Italia e l’unica a disposizione della ricerca nazionale.

La Laura Bassi è una rompighiaccio categoria A classe PC5 ed è stata acquistata il 9 maggio 2019, a seguito del contributo assegnato a OGS dalla Legge finanziaria 2018, per sostituire la storica nave OGS Explora, che aveva effettuato ben 13 campagne in Antartide e nell’Artico.

La nuova nave è stata imbandierata e iscritta al compartimento di Trieste, navi maggiori, il 7 giugno 2019 e nel 2020 ha ottenuto la certificazione “Polar Code”. A oggi è la prima e unica nave battente bandiera italiana ad aver ottenuto tale certificazione.

L’obiettivo principale della N/R Laura Bassi è il supporto scientifico e logistico alle missioni polari italiane e al contempo consentire la ricerca oceanografica e geofisica dei ricercatori dell’Ente e della comunità scientifica nazionale ed europea a livello globale e in particolare polare.

La nave è stata concepita come una nave speciale combinando in maniera ottimale sia capacità cargo che di ricerca scientifica. Ha una stazza di 4028 tonnellate, è lunga 80 metri e larga 17 metri, ha un sistema di posizionamento dinamico che le garantisce un’elevata manovrabilità e un’accuratezza di stazionamento in un prefissato punto dell’ordine di 1 metro. La struttura del fasciame, particolarmente robusta, le permette di operare in mari coperti da ghiaccio senza temere danni strutturali.

Le capacità di carico della N/R Laura Bassi sono definite in primis dalla dimensione della stiva (riscaldata) che ha un volume di 3.000 m3 e dalla capacità di carico del ponte di coperta e del ponte di volo sui quali possono trovare alloggiamento oltre 14 container ISO 20. Complessivamente la nave può trasportare un carico di circa 800 tonnellate.

Nel corso della XXXV Spedizione italiana in Antartide (2019-2020) del PNRA la nave è stata impegnata per la prima volta nell’area del Mare di Ross, sia per il trasporto di materiale, carburante e personale che per una serie di campagne di ricerca oceanografica.

La nave Laura Bassi è inserita nel programma europeo Eurofleets  l’alleanza delle infrastrutture europea di ricerca marina.

 

La nave ha le seguenti caratteristiche tecniche:

 

Caratteristiche generali:

  • Anno di costruzione: 1995
  • Categoria: ICE 05 E0 – Special Purpose Ship
  • Posizionamento dinamico DP2
  • Lunghezza 80 m
  • Larghezza 17 m
  • Stazza 4028 tonnellate

 

Capacità di carico:

  • Gru da 50 t a 10 metri
  • Stiva da 3000 m3
  • Ponte di volo per elicotteri

 

Alloggi:

  • 72 persone incluso equipaggio
  • 50 posti per personale scientifico

 

Aree dedicate alla ricerca:

  • Laboratorio umido e asciutto di 90 m2 totali
  • Ampia area di operazioni a poppa
  • Gru telescopica di poppa per messa a mare
  • Gru su ponte di coperta da 5 t a10 m
  • Alloggiamento per container-laboratorio con collegamento diretto all’area operazioni di poppa

 

La strumentazione scientifica installata a bordo della nave Laura Bassi, comprensiva della strumentazione del sistema GIC del PNRA, è la seguente:

  • Verricello con cavo in kevlar e pastecca contametri in teflon da 6.000 metri
  • Verricello con cavo da 6.000 metri in acciaio con un conduttore coassiale
  • Verricello con gruppo trazione per carotaggi fino a 6000m
  • Presa a mare con tubazione in acciaio INOX e pompa in teflon
  • Laboratorio umido con cappa aspirante e cappa a flusso laminare
  • Laboratorio secco
  • Magnetometro marino Marine Magnetics
  • Termosalinografo
  • Stazione meteo
  • Sistema di Navigazione
  • Carotiere a gravità da 5 metri
  • Multicorer a 12 liners
  • Box corer a scatola rettangolare, carotiere per interfaccia SW104
  • Sistema EK80 Kongsberg con beacon per rete
  • Multibeam  full ocean depth e shallow water
  • Sistema Sub Bottom Profiler (previsto Topas12)
  • Sistema ADCP installato a chiglia
  • Sistema sismico Sercel 428 con streamer digitale allo stato solido da 1.500 metri
  • 2 GI gun
  • Cavo sismico digitale GeoEel da 300 metri
  • Box corer a scatola cilindrica
  • Carotiere a pistone di almeno 12 metri
  • Service boat da 6.3 metri

 

 

La gestione operativa e scientifica è consentita da un accordo tra l’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale - OGS, il Consiglio Nazionale delle Ricerche - CNR e l'Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile - ENEA che riconoscendo il valore strategico, sia in termini di capacità logistiche/operative che di opportunità di ricerca per la comunità scientifica polare italiana, si impegnano a garantire un coordinamento economico-gestionale per ottenere il più efficace utilizzo delle risorse e delle competenze scientifiche e logistiche nell’ambito delle attività del Programma Nazionale per le Ricerche in Antartide - PNRA e del Programma di Ricerche in Artico - PRA.